Dove devo votare a Roma per il referendum e la consultazione popolare in Ecuador? - Il portale dell'immigrazione e degli immigrati in Italia - Stranieri in Italia
17
Ven, Agosto

Appuntamenti
La consultazione popolare e referendum in Ecuador si terrà domenica 4 febbraio del 2018.
La consultazione popolare e referendum (composte da sette domande) proposte dal presidente dell’Ecuador, Lenin Moreno, si svolgeranno domenica 4 febbraio 2018 su tutto il territorio nazionale, comprese le ambasciate e i consolati dell’Ecuador che si trovano in ogni parte del mondo.
In questo processo elettorale, 13.026.598 elettori parteciperanno alle urne per pronunciarsi sulle sette domande: cinque di referendum (emendamenti agli articoli della costituzione) e due di consultazione popolare (temi d’interesse collettivo).

Qual è la differenza tra consultazione popolare e referendum?
Il giurista Miguel Macías ci conferma che la consultazione popolare si tratta nel formulare una serie di domande ai cittadini. Il referendum invece è soprattutto un articolo o un tema specifico che comprende un testo accompagnato da una domanda, per fare un cambio nella costituzione.

Dove si realizzeranno le votazioni a Roma?
La nuova sede per il voto elettorale è la scuola Leopoldo Franchetti situata a piazza Gian Lorenzo Bernini 26, nella zona San Saba di Roma.
A che ora si apriranno le urne?
Gli orari per votare saranno: dalle 07.00 fino alle 17.00.
Di che cosa ho bisogno per votare?
Si dovrà presentare la cedula (carta d’identità dell’Ecuador) o il passaporto.
Chi potrà votare?
Potranno votare dall’estero solamente le persone che risultino registrate nel loro rispettivo consolato e che si siano registrate entro e non oltre Dicembre 2017. Importante da ricordare: il voto è opzionale per i cittadini dell’Ecuador che sono residenti all’estero.