Belgio: la polizia spara a un furgone di curdi e uccide una bimba di 2 anni - Il portale dell'immigrazione e degli immigrati in Italia - Stranieri in Italia
10
Lun, Dicembre

Attualità
Bruxelles, 21 maggio 2018 - Una bambina curda di due anni è stata uccisa in Belgio in un furgone che trasportava migranti intercettato dalla polizia, colpita da “una pallottola”. È quanto si è appreso dalla procura della città di Mons. “L’autopsia ha permesso di stabilire che la causa del decesso è stato un proiettile che è entrato all’altezza della guancia”, ha dichiarato Frederic Bariseau, sostituto procuratore di Mons. “Voglio essere cauto sul fatto che il proiettile provenisse dalla polizia. Dobbiamo confrontare i risultati”, ha aggiunto. Un’inchiesta è stata aperta dall’organo di controllo della polizia belga, il “Comitato P”, su richiesta del giudice, ha precisato Bariseau. I poliziotti hanno aperto il fuoco sul furgone per fermare la sua corsa dopo un inseguimento tra Namur e Maisieres, un sobborgo di Mons, aveva spiegato la polizia. La bambina, che era a bordo, è morta sull’ambulanza che la stava trasportando in ospedale. A bordo c’erano 30 persone 26 delle quali adulte, tutte di origine curda.