Cara di Mineo, inizia oggi lo smantellamento voluto da Salvini - Il portale dell'immigrazione e degli immigrati in Italia - Stranieri in Italia
18
Lun, Febbraio

Attualità
Palermo, 7 febbraio 2019 – Inizierà oggi, venerdì 7 febbraio, il trasferimento dei migranti ospitati all’interno del Cara di Mineo. I primi a lasciare la struttura in provincia di Catania sarà un gruppo di 50 persone, al quale ne seguirà un altro di altre 100 entro fine mese. L’avvio del trasferimento è la conseguenza di quanto deciso dal ministro dell’Interno Matteo Salvini, ovvero di smantellare il centro d’accoglienza entro dicembre di quest’anno. Dai trasferimenti saranno esclusi in questa prima fase i nuclei familiari con minori e le persone “vulnerabili” o titolari di protezione umanitaria.
Attualmente nel Cara di Mineo sono ospitati 1.186 richiedenti asilo, 15 titolari di protezione internazionale, 94 titolari di permesso umanitario e 8 richiedenti asilo per i quali è stata attivata la procedura Dublino. Il trasferimento, secondo le indicazioni del Viminale, sarà programmato di mese in mese e prevede l’inserimento nel Siproimi (l’ex sistema Sprar) dei 15 titolari di protezione internazionale e il trasferimento degli altri in tutte le province siciliane. A febbraio le partenze sono previste il 7, il 17 e il 27. Quella di Mineo è la seconda struttura d’accoglienza smantellata dal governo italiano, e arriva pochi giorni dopo il trasferimento dei migranti che si trovavano ospitati nel cara di Castelnuovo.