Dichiarazione di New York su migranti e rifugiati, il testo integrale - Il portale dell'immigrazione e degli immigrati in Italia - Stranieri in Italia

Attualità

"Nessuno Stato può gestire da solo questi movimenti". Ecco il documento sottoscritto dai governi di tutto il mondo all'Onu

 

 

Roma – 20 settembre 2016 - “Sin dai tempi più antichi, l’umanità è in movimento. Alcune persone si spostano per cercare nuove opportunità e prospettive economiche. Altre per scappare a conflitti armati, povertà, mancanza di cibo, persecuzioni, terrorismo o violazioni e abusi dei diritti umani. Altre ancora lo fanno in risposta agli effetti dei cambiamenti climatici, disastri naturali (alcuni dei quali possono essere collegati ai cambiamenti climatici) o altri fattori ambientali. Molti si spostano per una combinazione di queste ragioni”.

Parte da queste considerazioni la Dichiarazione di New York sottoscritta ieri dai leader mondiali riuniti all’Onu, che hanno assunto una lunga serie di impegni a favore di migranti e rifugiati.  “I larghi movimenti di rifugiati e migranti – si legge ancora nelle premesse - hanno ramificazioni politiche, economiche, sociali, per lo sviluppo, umanitarie e di diritti umani che oltrepassano ogni confine. Questi sono fenomeni globali che richiedono approcci e soluzioni globali. Nessuno Stato può gestire da solo questi movimenti”. “Serve una più grande cooperazione internazionale”. 

Leggi il testo completo della Dichiarazione di New York (in inglese)