In vigore le nuove norme su asilo e immigrazione irregolare - Il portale dell'immigrazione e degli immigrati in Italia - Stranieri in Italia

Attualità

Pubblicato il decreto legge. Cambiano le procedure per la protezione internazionale, con un grado di giudizio in meno nei ricorsi. Nasce una nuova rete di Centri di Permanenza per i Rimpatri

 

 

Roma - 18 febbraio 2017 - È stato pubblicato ieri in Gazzetta Ufficiale ed è in vigore da oggi il decreto-legge 17 febbraio 2017, n. 13 "Disposizioni urgenti per l'accelerazione dei procedimenti in materia di protezione internazionale, nonchè per il contrasto dell'immigrazione illegale"

Tra le tante novità, istituisce sezioni specializzate in immigrazione e asilo in 14 tribunali italiani. Cambia poi le procedure davanti alle Commissioni Territoriali per l'Asilo, dalle notifiche ai colloqui, ed elimina un grado di giudizio nei ricorsi a fronte del rigetto della domande di asilo: dopo la decisione del tribunale si potrà solo ricorrere in Cassazione. I richiedenti asilo potranno essere impiegati, se vogliono, in attività di utilità sociale.

Il decreto disciplina anchei il passaggio negli hotspot (punti di crisi) degli stranieri sorpresi a varcare irregolarmente la frontiera o salvati in mare, che verranno fotografati e sottoposti al prelievo delle impronte digitali per la segnalazione nei database europei. Chi si rifiuterà di sottoporsi a questi rilievi potrà essere trattenuto nei Centri di Permanenza per i Rimpatri (nuovo nome dei Cie).

Sull'intero territorio nazionale verrà creata una rete di nuovi Centri di Permanenza per i Rimpatri, dove verranno trattenuti gli stranieri irregolari destinati al rimpatrio forzato durante le procedure di identificazione, lo scambio di documenti e informazioni con il Paese d'Origine e l'organizzazione del viaggio. Potranno rimanerci al massimo 90 giorni (più ulteriori 15, altra novità, "nei  casi  di  particolare complessita' delle procedure"). Il Garante deidetenuti avrà pieni poteri di verifica e accesso ai CPR. 

EP

DECRETO-LEGGE 17 febbraio 2017, n. 13 "Disposizioni urgenti per l'accelerazione dei procedimenti in materia di protezione   internazionale, nonchè per il contrasto dell'immigrazione illegale".