Ius soli. Casini: governo non cambi linea - Il portale dell'immigrazione e degli immigrati in Italia - Stranieri in Italia

Attualità
Roma, 24 agosto 2017 - “E’ chiaro che un provvedimento così importante, che molti vogliono strumentalizzare, non trova terreno fertile in una fase elettorale. Se ci sono speranze non lo so. E’ una scelta delicata che deve assumere il governo. Ma ritornare indietro da una società multietnica, multireligiosa, multiculturale è pura demagogia”. Sono le parole del presidente della Commissione Esteri del Senato, Pier Ferdinando Casini, intervistato da L’Avvenire. Casini osserva che sul tema della cittadinanza “sono stati fatti dei passi indietro” e invita il governo a confermare la sua linea a favore e a sostegno del provvedimento dello ius soli. “E’ in atto una colossale mistificazione che mira a creare un parallelismo con il terrorismo. Sono invece questioni che si collocano su due pianeti diversi. Anzi, associare gli extracomunitari perbene, i cui figli nascono in Italia e frequentano le scuole italiane, al destino della collettività nazionale significa porli al riparo da derive all’interno delle quali va a pescare la criminalità estremista”, sottolinea Casini, che non si sottrae dal commentare l’intervento del papa in proposito".