La soluzione. L’Aquarius andrà a Malta, migranti accolti da 5 Paesi Ue - Il portale dell'immigrazione e degli immigrati in Italia - Stranieri in Italia

Attualità
Roma, 14 agosto 2018 - Malta ha dato via libera a far accostare l’Aquarius, con 141 migranti a bordo. L’ha annunciato il primo ministro maltese Joseph Muscat, dopo un accordo che ha coinvolto diversi paesi europei. “Malta fornirà all’Aquarius il permesso d’entrare nei suoi porti, anche se non ha l’obbligo legale di farlo. Tutte e 141 le persone saranno ripartite tra la Francia, la Germania, il Lussemburgo, il Portogallo e la Spagna”, ha scritto Muscat su Twitter. Anche il primo ministro spagnolo, Pedro Sanchez, su Twitter, ha annunciato che accoglierà 60 dei 141 migranti a bordo dell’Aquarius (“La Spagna ha coordinato un accordo pionieristico con sei paesi per ripartire l’accoglienza delle persone dell’Aquarius. (…) la Spagna accoglierà 60 persone”) così come la Francia, secondo quanto annunciato dall’Eliseo. Il Portogallo si è invece detto “disponibile” ad accogliere parte dei migranti che si trovano a bordo della nave umanitaria Aquarius. Lo ha annunciato il governo di Lisbona. “Il Portogallo è disponibile ad accogliere 30 dei 244 migranti che si trovano a bordo dell’Aquarius e delle altre imbarcazioni attualmente a Malta”, ha indicato in un comunicato il governo portoghese.

Advertisement