Libia. Inviato Onu: missione Italia è la strada giusta - Il portale dell'immigrazione e degli immigrati in Italia - Stranieri in Italia

Attualità
Roma, 8 agosto 2017 - L’Onu ritiene che la missione italiana di sostegno alla Guardia costiera libica, per la gestione dei flussi migratoria attraverso il Mediterraneo, sia “la giusta via” per una soluzione della crisi. “Sono consapevole che ci sono state delle discussioni in Libia su questo tema, ma credo che la cooperazione e la trasparenza nel rapporto bilaterale Italia-Libia sia il modo più costruttivo” per ottenere dei risultati, ha spiegato l’inviato dell’Onu per la Libia, Ghassan Salamé durante una conferenza stampa congiunta alla Farnesina con il ministro degli Esteri Angelino Alfano.

“Penso che sarebbe irrealistico ignorare la gravità e la serietà della sfida posta dai clandestini in tutto il mondo. Credo sia un problema estremamente grave e serio, l’Onu sta facendo del suo meglio per far fronte a questa problematica”, ha concluso Salamé, precisando che “ogni paese ha il diritto assoluto di controllare i suoi confini e il modo migliore è la cooperazione con i paesi limitrofi”.