Lombardia: servono mille tutori per minori non accompagnati - Il portale dell'immigrazione e degli immigrati in Italia - Stranieri in Italia

Attualità

Milano, 8 giugno 2017 – In Lombardia servono almeno 1000 volontari che facciano da tutori ai minori stranieri non accompagnati. Il Garante per i diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, Massimo Pagani, firmerà a tal proposito un Protocollo d’intesa con il Tribunale per i Minorenni di Milano, il Tribunale per i Minorenni di Brescia e i Tribunali Ordinari di Bergamo, Brescia, Busto Arsizio, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Mantova, Milano, Monza, Pavia, Sondrio e Varese per dare seguito all’articolo 11 della legge nazionale 47 del 7 aprile 2017 sui minori stranieri non accompagnati e stilare un apposito elenco.

“La Lombardia è la prima regione a dare seguito concreto a questa legge – ha spiegato il garante regionale, Massimo Pagani -. Ad aprile 2017 erano censiti 1075 minori stranieri non accompagnati, a cui andrebbero aggiunti quelli presenti ma sconosciuti alle Prefetture e quelli in arrivo con i flussi migratori in corso. Il Consiglio regionale si farà carico economicamente della formazione dei tutori, ma la gestione non sarà affatto semplice. Serviranno mediatori culturali, esperti e consulenti da affiancare ai tutori volontari dei minori, spazi fisici per la formazione e le attività di aggiornamento, percorsi per l’inserimento scolastico.