Migranti. Di Maio: 'Se Ue non ci aiuta le blocchiamo i fondi' - Il portale dell'immigrazione e degli immigrati in Italia - Stranieri in Italia
21
Mer, Novembre

Attualità
Roma, 24 agosto 2018 - “Io condivido pienamente quello che ha detto il presidente Conte. L’Unione europea deve battere un colpo. Allo stesso tempo siamo attentissimi alle condizioni di salute e di rispetto dei diritti umanitari a bordo della nave Diciotti, sono stati fatti sbarcare i minori”. Lo ha affermato, in una dichiarazione video pubblicata su Facebook, il vicepresidente del Consiglio Luigi Di Maio (M5S). “E dico a tutti – ha aggiunto – che il governo è compatto e rilancio un’altra cosa su un fatto: in questi mesi abbiamo avuto modo di vedere come funzionava la linea morbida nei confronti dell’Unione europea e come funziona invece la linea dura nei confronti dell’Unione europea”. “Io sulla linea dura – ha proseguito Di Maio – voglio fare un’altra proposta e lo dico come capo politico del Movimento. Se l’Unione europea si ostina con questo atteggiamento, cioè se dalla riunione dalla Commissione europea non esce nulla, non decidono nulla, sulla nave Diciotti e sulla redistribuzione dei migranti, allora io e tutto il M5S non saremo disposti a dare più 20 mld di euro all’Ue ogni anno. Ce ne prendiamo una parte e non siamo disposti se non ci aiutano a votare una legge di bilancio che preveda ancora il finanziamento di 20 miliardi all’Unione europea”.