Nuovo Governo. Salvini vuole l’Interno per gestire i migranti - Il portale dell'immigrazione e degli immigrati in Italia - Stranieri in Italia
26
Sab, Maggio

Attualità
Roma, 17 maggio 2018 - Sembra quasi fatta l'intesa per un governo a guida M5S-Lega. Pur di sbloccare lo stallo Matteo Salvini e Luigi Di Maio sono pronti a fare un passo di lato nella corsa alla premiership, anche se la Lega rivendica la guida dei ministeri dell'Interno e dell'Agricoltura.

"Sono felice, ragioniamo non solo sui nomi ma sul futuro dell'Italia, in maniera corretta, costruttiva e positiva", ha premesso Salvini, dicendosi disposto anche a rinunciare a Palazzo Chigi: "Sarebbe per me l'onore più grande del mondo", ha assicurato, "Ma se avessi la certezza che andando al governo, anche non da premier, di poter fare cose utili per il Paese, mi metto in gioco e se serve faccio anche un passo di lato".
Ma ad una condizione: avere i ministeri che permettano di realizzare i punti chiave del programma della Lega. E in particolare garantire rimpatri ed espulsioni dei clandestini: "Se parte un governo con la Lega all'Interno i cinque miliardi per l'accoglienza vengono quantomeno dimezzati, per metterli sul capitolo rimpatri ed espulsioni", ha chiarito.