Attualità - Il portale dell'immigrazione e degli immigrati in Italia - Stranieri in Italia

Roma, 8 maggio 2017 - C'è anche lo scafista del gommone che due giorni fa si è rovesciato dopo avere imbarcato acqua tra le circa ottanta vittime del naufragio avvenuto al largo della Libia.

E' il racconto dei sopravvissuti, sentiti su disposizione della Procura di Ragusa, che sono sbarcati ieri a Pozzallo dal cargo danese Alexander Maerks.

La tragedia sarebbe avvenuta quando il gommone ha cominciato a imbarcare acqua e si è rovesciato. I superstiti sono riusciti a sopravvivere restando aggrappati al natante. Sono rimasti in acqua per molte ore.

Treviso, 8 maggio 2017 - “Mi ha sorpreso la superficialità con cui è stato affrontato il problema delle Ong”.

Sono le parole del ministro dell’ambiente, Gian Luca Galletti, a margine della vista alla “Fiera4Passi” di Treviso.

“E’ pericolosissimo non distinguere organizzazione da organizzazione - ha sottolineato a riguardo delle indagini e delle polemiche sulle organizzazioni non governative che intervengono in aiuto ai profughi in mare - e non riconoscere il valore sociale e solidale che in questo Paese il volontariato svolge. E’ pericolosissimo, lo ripeto, fare di ogni erba un fascio. Che si colpiscano, anche con maggiore durezza, le Ong responsabili – non escludo che ce ne siano, ma non anche le altre”.

Milano, 5 maggio 2017 - “Da almeno quattro anni, sotto la pressione dei flussi migratori, assistiamo a un numero crescente di minori stranieri non accompagnati che chiedono accoglienza sul nostro territorio. Si tratta in genere di adolescenti, provenienti, in prevalenza dai paesi nordafricani. Tra i migranti rappresentano la fascia più vulnerabile e come tale devono poter beneficiare di percorsi specifici, come riconosciuto dalla nuova legge e già previsto dai Comuni più sensibili, ad esempio Milano”.

Sono le parole del direttore di Caritas Ambrosiana, Luciano Gualzetti, che ha anche annunciato che “proprio perché riteniamo che vada fatto uno sforzo supplementare, abbiamo scelto quest’anno di dedicare proprio a loro la raccolta di indumenti usati, una delle iniziative storiche di Caritas Ambrosiana”.

Fiesole (Fi), 4 maggio 2017 -  “Le organizzazioni non governative hanno avuto un ruolo determinante, in stretta sinergia con le tante istituzioni centrali e territoriali, nel sistema europeo e italiano del soccorso e dell’accoglienza; hanno svolto sostanzialmente una funzione pubblica a favore dell’Unione, garantendo servizi che avrebbero dovuto essere semmai assicurati da interventi istituzionali di carattere europeo”. 

Sono le parole del presidente del Senato, Pietro Grasso, a ‘The State of the Union’ in corso all’Istituto Universitario Europeo di Fiesole (Firenze). 

"A proposito di recenti polemiche sono certo, anche per la mia lunga esperienza personale - ha sottolineato Grasso - che la magistratura e le forze di polizia faranno piena luce su eventuali opacità e che proveranno e puniranno i reati che siano stati eventualmente commessi. Questo avvenga però nel rispetto rigoroso delle regole e della riservatezza necessaria a garantire il successo delle indagini. Fino ad allora credo sia sbagliato e ingeneroso associarsi ad accuse generiche, congetturali e politicamente strumentali”.

Firenze, 5 maggio 2017 - "L'Italia fin dal primo giorno fa tutto ciò che può fare sulla crisi migratoria. L’Italia ha salvato e salva l’onore dell’Europa". Sono le parole del presidente della Commissione europea Jean Claude Juncker nel suo intervento a The State of the Union a Firenze.

"Perciò - ha spiegato il presidente - dobbiamo essere più solidali sia con l’Italia sia con la Grecia che non sono responsabili della loro posizione geografica. Sono lì dove si trovano e di questo dobbiamo tenerne conto”. C'è la necessità di essere solidali con quei Paesi che non possono affrontare da soli il flusso migratorio".

"Il Consiglio - ha concluso Juncker - ha preso una decisione a maggioranza qualificata, ma c’è un certo numero di Paesi membri che non accetta questa decisione, se l’Europa comincia a non rispettare le norme giuridiche in questo campo, noi saremo perduti".

Roma, 4 maggio 2017 - “L’Italia è riuscita a rispondere a questo flusso migratorio in modo civile e organizzato: i volontari, la Guardia costiera, la Marina ogni giorno sono impegnati a salvare vite umane in mare e quando si salvano vite umane un Paese come il nostro non può che esserne fiero”.

Sono le parole del premier Paolo Gentiloni, parlando alla Conferenza internazionale dei parlamentari “Le sfide di un mondo in movimento: uguaglianza di genere, agency delle donne e sviluppo sostenibile”.

“L’Italia - ha spiegato il premier - le sue forze militari e di sicurezza non risparmieranno alcuna energia per battere i trafficanti di esseri umani. È chiarissimo che si tratta di togliere ai trafficanti di esseri umani questo monopolio e che solo se si incrina questo riusciremo a gestire in modo lungimirante e umano il fenomeno”.

Roma, 3 maggio 2017 - Fugge alla vista dei vigili urbani che stavano facendo un controllo antiabusivismo sul lungotevere a Roma e muore in seguito ad un malore. La vittima è un ambulante senegalese di 53 anni. Il fatto è avvenuto attorno alle 13 in un tratto di Lungotevere nel centro di Roma.

"E' stato investito da un motorino dei vigili urbani in borghese mentre scappava dal controllo. E' caduto e ha battuto la testa". Così alcuni ambulanti africani raccontano gli ultimi atti di vita dell'ambulante senegalese. Gli ambulanti hanno indicato anche una macchia sull'asfalto del marciapiede, all'angolo con Lungotevere: "quello il sangue di Niam".

Altri articoli...