Attualità - Il portale dell'immigrazione e degli immigrati in Italia - Stranieri in Italia

Nella Finanziaria 2007 previsti fondi per l'inserimento delle donne

ROMA - Saranno pubblicati la prossima settimana i bandi per i progetti destinatari dei 50 milioni del Fondo per l'inclusione e l'integrazione degli immigrati.

Lo ha reso noto il sottosegretario alla solidarietà sociale, Cristina De Luca, aggiungendo che il Ministero ha deciso di destinare una parte degli stanziamenti, previsti dalla Finanziaria 2007, all'inserimento delle donne immigrate nel contesto italiano.

Parlando a margine di un seminario in Campidoglio sul ruolo delle donne migranti, promosso a Roma dall'Organizzazione mondiale delle migrazioni (Oim), dall'Isesco e dalla delegata alla multietnicità e l'intercultura del sindaco Veltroni Franca Eckert Coen, il sottosegretario ha spiegato che al "capitolo" immigrate saranno destinati circa 2,5 milioni, per progetti di formazione ma anche culturali. Per il resto, la suddivisione del Fondo dovrebbe essere di 16 milioni circa per il disagio abitativo; un milione per l'istruzione dei bambini rom; un milione e mezzo per le secondo generazioni di immigrati; 10 milioni per i minori non accompagnati e altri 10 per l'insegnamento della lingua italiana.
Destinatari di queste risorse, i progetti di enti locali e associazioni. "Speriamo - ha aggiunto - in un aumento del Fondo nella prossima Finanziaria".

Quello che bisogna cercare di fare, ha sottolineato la De Luca, è di "favorire percorsi in direzione di una presenza regolare degli stranieri in Italia, il contrario di quello che ha fatto la legge Bossi-Fini, che invece ha aumentato la clandestinità".

(6 settembre 2007)

s.c.

immigrate nel contesto italiano

L'iniziativa lanciata da Gabriella Carlucci per fermare una legge "dannosa per gli interessi nazionali". Ferrero: "Incredibile demagogia, clandestini frutto della Bossi-Fini"

Altri articoli...