Attualità - Il portale dell'immigrazione e degli immigrati in Italia - Stranieri in Italia

Milano, 13 marzo 2018 – Il segretario della Lega Lombarda e deputato della Lega, Paolo Grimoldi, auspica il blocco degli arrivi di immigrati in Lombardia dopo “l’ennesima rivolta per futili motivi, come ritardi burocratici e cibo non di loro gradimento, di richiedenti asilo, mantenuti in albergo a spese dei contribuenti, stavolta a Varese, a Masnago, dove Carabinieri e Polizia Locale sono stati costretti a intervenire per riportare la calma”.

Lo ha scritto in una nota nella quale aggiunge che “bene ha fatto” il nuovo presidente della Regione, Attilio Fontana, ad annunciare “la richiesta di una moratoria per esentare almeno per un anno la Lombardia dall’invio di ulteriori richiedenti asilo”. “La situazione in Lombardia è insostenibile con quasi 30mila richiedenti asilo sparsi sul territorio” ha concluso Grimoldi.

Roma, 13 marzo 2018 – Il leader della Lega, Matteo Salvini, ha detto oggi a Strasburgo che non si rivolgerà ai partiti per trovare la maggioranza per il nuovo governo che propone, ma direttamente al Parlamento, e che proporrà un programma di legislatura per cinque anni con un impegno, che l’eventuale maggioranza dovrà sottoscrivere, a realizzare nel primo anno l’abolizione della Legge Fornero, la riduzione dell’aliquota fiscale al 15%, il controllo del fenomeno migratorio con l’espulsione di tutti i migranti economici (come propone, ha ricordato, anche il presidente francese Manuel Macron, campione di europeismo) e lasciando in Italia solo i rifugiati, che hanno diritto a restarvi.

Roma 12 marzo 2018 - Operazione contro il favoreggiamento dell'immigrazione clandestina da parte dei Carabinieri, che hanno smantellato una organizzazione malavitosa attiva in particolare in Liguria. I militari del Comando provinciale di Savona hanno eseguito in Liguria, Lombardia ed Emilia Romagna un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, perquisizioni e sequestri nei confronti di soggetti italiani ed egiziani responsabili di favoreggiamento e falso per induzione. L'operazione è scattata al termine di una serrata attività investigativa coordinata dalla locale Procura della Repubblica. L' organizzazione, dietro compenso in denaro, favoriva l'immigrazione di cittadini egiziani e marocchini in Italia mediante promesse di assunzione da parte di imprenditori compiacenti ovvero matrimoni con rito civile con cittadine italiane.

Roma, 8 marzo 2018 - Il Papa è tornato sul tema dei migranti e ha chiesto un dialogo aperto con i governi, invitati a rispettare i patti per l'accoglienza dei profughi. "Insieme dobbiamo incoraggiare gli Stati a concordare risposte più adeguate ed efficaci alle sfide poste dai fenomeni migratori; e possiamo farlo sulla base dei principi fondamentali della dottrina sociale della Chiesa", ha detto Francesco ai membri dell’International catholic migration commission (Icm), in occasione del Consiglio plenario, che si conclude oggi a Roma. "Dobbiamo impegnarci - ha scandito - per assicurare che alle parole codificate nei due Patti, seguano impegni concreti nel segno di una responsabilità globale e condivisa". Il Papa ha sottolineato: "I processi avviati dalla comunità internazionale verso un patto globale sui rifugiati e un altro per una migrazione sicura, ordinata e regolare rappresentano uno spazio privilegiato per realizzare tale dialogo".

Roma, 12 marzo 2018 - "Un geniale uomo comune potrebbe essere il primo leader di estrema destra in Europa Occidentale dal 1945". Il Washington Post delinea così la figura di Matteo Salvini, artefice dell'exploit della Lega nelle elezioni di domenica e ora - in teoria - in corsa per ricevere l'incarico dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

In un lungo articolo, il Post - che identifica Salvini come "far-right leader"- riassume la metamorfosi del movimento "che una volta derideva i meridionali" e che ora "con il suo messaggio anti-migranti e nazionalista ha ottenuto un successo maggiore rispetto ai cugini di estrema destra negli altri paesi europei". Merito soprattutto "del geniale 44enne uomo comune che predilige jeans sbiaditi, t-shirt e una retorica anti-Islam", capace di conquistare milioni di voti "abbandonando il vecchio regionalismo del partito" e "raccogliendo le paure" di chi teme "migranti e burocrati di Bruxelles".

Roma, 12 marzo 2018 - "L’atmosfera di paura può contagiare anche i cristiani". Questo il monito lanciato da Papa Francesco in occasione della sua visita alla Comunità di Sant'Egidio che compie 50 anni. "Il nostro tempo - ha detto il Papa - conosce grandi paure di fronte alle vaste dimensioni della globalizzazione. E le paure si concentrano spesso su chi è straniero, diverso da noi, povero, come se fosse un nemico. E allora ci si difende da queste persone, credendo di preservare quello che abbiamo o quello che siamo".

Roma, 7 marzo 2018 - ''Forse sono cieco io o forse non gliel'hanno detto ancora che è nero. Ma vergogna!!!". Sul suo profilo Instagram l'attaccante del Nizza Mario Balotelli, lui che negli stadi il razzismo lo ha conosciuto con i "buuu" e le banane che gli piovevano addosso, critica aspramente Toni Iwobi, 62 anni, responsabile Immigrazione della Lega Nord, e primo senatore nero d'Italia eletto in Parlamento.
Balotelli ha pubblicato nelle "story" di Instagram, quelle che scadono inesorabilmente dopo 24 ore se non le catturi in tempo con uno screenshot, la foto di quella strana coppia. Osservate le magliette che indossano: quelle due magliette candide identiche con scritta rossa: "STOP invasione".
"Balotelli, non mi piaceva in campo, mi piace ancor meno fuori dal campo", gli replica il segretario della Lega Matteo Salvini.

Toni Iwobi, nigeriano d'origine ma ormai bergamasco che milita nel partito da oltre vent'anni. Iwobi, 62 anni, è il primo senatore di colore eletto in Italia. Imprenditore informatico, è diventato consigliere comunale a Spirano nel 1995. Da allora la sua militanza è stata continua tanto da diventare responsabile immigrazione del partito.

Altri articoli...