Roma, 'Sporco negro': branco massacra di botte ambulante bengalese - Il portale dell'immigrazione e degli immigrati in Italia - Stranieri in Italia

Attualità
Roma, 30 ottobre 2017 - Un bengalese è stato aggredito e lasciato ferito a terra. E' accaduto la scorsa notte in piazza Cairoli, a Roma, e sul posto è intervenuta la polizia dopo aver ricevuto la segnalazione. Immediato l’invio, da parte della sala operativa della Questura, delle pattuglie in zona, che, anche grazie a una sommaria descrizione degli aggressori, fornita da alcuni testimoni, sono riusciti a risalire ai ragazzi.

Dopo pochi minuti gli agenti dei commissariati Colombo e Trevi hanno infatti fermato in via delle Botteghe Oscure cinque giovani, tutti identificati, che sono stati accompagnati negli uffici di Polizia per i dovuti accertamenti. Per uno dei cinque, di 18 anni, ritenuto responsabile materiale della violenta aggressione, è scattato l’arresto per il reato di tentato omicidio in quanto la vittima è ricoverata in ospedale con una prognosi di 30 giorni. In particolare l'uomo ha riportato gravi lesioni e fratture al viso per un calcio sferrato dal ragazzo.

Per gli altri quattro giovani fermati, uno di 19 anni, due di 18, e uno di 17, è scattata la denuncia per i reati di lesioni e percosse. Alla base dell’accaduto, fa sapere la polizia, sembrano esserci motivazioni razziali: "Negro", "Extracomunitario tornatene a casa tua", ll branco avrebbe urlato contro l'uomo insulti e frasi come queste. La vittima era insieme a un egiziano, che è riuscito però a defilarsi.