Sindacati Ue: "Fare di più su immigrazione" - Il portale dell'immigrazione e degli immigrati in Italia - Stranieri in Italia

Attualità
Roma, 28 marzo 2017 - "Rilanciare gli investimenti" pubblici e privati per far ripartire l'economia e l'occupazione in Europa; una campagna europea per la "crescita dei salari", che e' un problema "molto serio" anche per la perdurante stagnazione della domanda interna; sostegno alla proposta della commissione di Bruxelles per "creare un pilastro dei diritti sociali, per tutti e non solo per alcuni"; e fare di piu' sul tema dell'immigrazione, in quanto l'Europa "non sta facendo quello che dovrebbe fare" e, dunque, realizzare politiche piu' solidali dove "ognuno faccia la sua parte".

Sono i quattro punti che i sindacati europei hanno sottoposto all'attenzione delle istituzioni dell'Ue nel corso del vertice sociale che si e' svolto a Palazzo Chigi nell'ambito delle celebrazioni per il sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma. Al termine della riunione e' stato il segretario della Ces (Confederazione europea dei sindacati), Luca Visentini, a elencare i punti alla presenza dei leader di Cgil, Cisl e Uil, Susanna Camusso, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo.