Ue a Polonia e Ungheria: accolgano migranti entro giugno - Il portale dell'immigrazione e degli immigrati in Italia - Stranieri in Italia

Attualità

Strasburgo, 18 maggio 2017 - L’Unione europea ha lanciato un ultimatum a Polonia e Ungheria intimando ai due Paesi che se entro giugno non avranno cominciato ad accogliere le quote loro assegnate di migranti dall’Italia o dalla Grecia rischiano l’apertura di una procedura di infrazione.

“Chiedo a Polonia e Ungheria che non hanno riallocato neanche una singola persona di cominciare a farlo adesso”, ha detto ai giornalisti il commissario alle Migrazioni Ue Dimitris Avramopoulos. “Se non sarà intrapresa nessuna azione dai due Paesi prima del prossimo rapporto della Commissione di giugno, la Commissione non esiterà a ricorrere ai suoi poteri per aprire una procedura di infrazione”, ha aggiunto.