Carta di soggiorno, come si calcola il reddito per la domanda? - Il portale dell'immigrazione e degli immigrati in Italia - Stranieri in Italia

l'esperto risponde

Sono anni che vivo in Italia e vorrei chiedere la carta di soggiorno, ma non ho un contratto regolare da quasi 2 anni.  Come posso fare?

 

31 maggio 2016 – Non è necessario che il richiedente abbia un contratto a tempo indeterminato per  poter presentare la richiesta del permesso di soggiorno UE per soggiornante di lungo periodo (cosiddetta carta di soggiorno), anche chi fa un lavoro autonomo o ha un contratto a termine oppure percepisce un trattamento pensionistico può presentare la richiesta per questa tipologia di soggiorno.

Per la richiesta del permesso di soggiorno UE per soggiornante di lungo periodo, il richiedente deve dimostrare il possesso di un reddito lordo proveniente da fonti lecite, non inferiore all’importo annuo dell’assegno sociale, per l’anno precedente al quale si presenta la domanda.  

Inoltre, deve dimostrare che per l’anno in corso ha una fonte di reddito lecito, come ad esempio un contratto di lavoro, anche se a tempo determinato, e l’importo percepito è pari o superiore all’importo dell’assegno sociale dell’anno di riferimento.

Nella fattispecie, il richiedente che presenta la domanda nel 2016, dovrà dimostrare di essere stato in possesso di tale reddito già nel 2015, il quale deve provenire da fonti lecite. Per dimostrarne il possesso, il richiedente può allegare copia della dichiarazione di reddito nel quale si fa il cumulo di tutte le fonti di reddito lecito che percepisce oppure copia del modello CU se il richiedente svolge un’unica attività lavorativa subordinata.

Per dimostrare, invece, il reddito del 2016, può allegare una copia del contratto di lavoro oppure copia della documentazione economica dell’attività autonoma che svolge. Nel caso in cui percepisca un trattamento pensionistico, dovrà allegare la documentazione che specifica tale beneficio.

Si rammenta, infine, che il permesso di soggiorno UE per soggiornante di lungo periodo può essere richiesto anche dal coniuge e dai figli minori conviventi. In tal caso il reddito che bisogna dimostrare è lo stesso del ricongiungimento familiare. 

 

D.ssa Maria Elena Arguello

Carta di soggiorno. Il reddito minimo per chiederla nel 2016 per sé e per i familiari