Terremoto, la comunità pakistana raccoglie fondi per Amatrice - Il portale dell'immigrazione e degli immigrati in Italia - Stranieri in Italia

Nuovi cittadini

Pakistan Food Festival di solidarietà promosso dall'ambasciata. A dimostrazione che le donne e gli uomini di buona volontà possono insieme costruire ponti e rammentare che le sofferenze sono comuni

 

 

Roma- 5 ottobre 2016 -  Anche i pakistani in Italia si stringono intorno alle vittime del terremoto del 24 agosto. Domenica scorsa, nei giardini dell’ambasciata del Pakistan a Roma, ha preso vita un’iniziativa, volta alla raccolta fondi da devolvere alla popolazione di Amatrice. 

L'ambasciatore Nadeem Riyaz ha organizzato insieme alla comunità un “Pakistan Food Festival”, in segno di amicizia e solidarietà. Riso basmati e pollo al curry per tracciare la strada per un' integrazione possibile, a dimostrazione che le donne e gli uomini di buona volontà possono insieme costruire ponti e rammentare che le sofferenze sono comuni.

Una leggera pioggia non ha comunque spaventato i tantissimi ospiti di varie nazionalità, che hanno affollato per l’intera giornata gli stand gastronomici e non solo. Musica e danze hanno accompagnato i momenti salienti del Pakistan Food Festival e una ricca lotteria ha coronato la giornata permettendo la raccolta di ben seimilacinquecento euro.

L’ambasciatore Riyaz e il suo ospite d’onore Gianluca Carloni, vice sindaco d’Amatrice, hanno, infine, ringraziato gli ospiti e la comunità pakistana per lo sforzo e l’impegno. I seimilacinquecento euro sono stati interamente devoluti sul conto corrente del Comune di Amatrice “Emergenza Terremoto”. 

Ejaz Ahmad