Scuole polacche in Italia, così i figli degli immigrati non perdono le loro radici - Il portale dell'immigrazione e degli immigrati in Italia - Stranieri in Italia

Nuovi cittadini

Istituti pubblici e private insegnano lingua,  letteratura, storia e geografia della Madrepatria. I ragazzi possono frequentarli contemporaneamente alla scuola italia

 

 

Roma – 26 agosto 2015 - I polacchi sono un popolo migratore, oltre 18 milioni di loro vivono all’estero. In Italia ufficialmente risiedono circa 110 milla cittadini polacchi, ma secondo le stime delle rappresentanze diplomatiche altri 30-40 mila vivono de facto nel Bel Paese, anche se non risultano nei registri ufficiali della amministrazione pubblica italiana.

Le persone adulte che si traferiscono in un Paese straniero di solito non hanno problemi di mantenere saldi i rapporti con la propria patria. I loro figli possono però avere qualche difficoltà a sentirsi uniti alla terra dei genitori (spesso solo di un genitore) , perché la conoscono solo per brevi soggiorni durante le vacanze. 

La musica cambia quando le famiglie immigrate  possono contare su un vantaggio come quello che offre la Polonia ai propri giovani cittadini: la possibilità di frequentare contemporaneamente sia una scuola del Paese di residenza che una scuola polacca.

Cosa si studia nelle scuole pubbliche polacche al estero? Niente matematica, fisica, biologia, arte e tante altre materie che si apprendono già nel scuole d’obbligo del Paese di residenza. Si studia invece la lingua e letteratura polacca, storia e geografia della Polonia. 

A fine anno si riceve una regolare pagella e alla fine di un ciclo scolastico un titolo previsto dall’ ordinamento scolastico polacco. Questo è molto utile per chi dopo un ciclo scolastico completato in Italia si trasferisce in Polonia e non vuole essere trattato da studente straniero.

L’educazione presso le scuole polacche pubbliche all' estero è gratuita. Esse vengone gestite dai fondi del ministero dell’educazione polacca, che paga anche gli stipendi degli insegnanti.  In Italia ci sono scuole pubbliche a Milano, a Roma, a Ostia e a Bologna

Esistono poi in Italia scuole polacche private e semi-private per i figli degli immigrati polacchi, chiamate  “szkoły polonijne”, letteralmente “scuole della polonità”. Sono numeroso ed offrono i corsi di educazione sempre di lingua, cultura, storia e geografia polacca.  Le classi di solito vengono divise in base al livello della conoscenza della lingua presentato dagli alunni.  

Il programma è basato su quello ministeriale, ma si punta più alla metodica rivolta ai bambini bilingue, bambini nati dati dalle coppie miste o quelli nati dai genitori polacchi che da tempo vivono all’ estero. Queste scuole vengono gestite prevelentemente dalle associazioni italo-polacche. Alcune di loro ricevono dei finanziamenti da parte del Ministero degli Affari Esteri polacco, altre no, ma in ogni caso le rette sono basse.

In Italia da poco è nata Rada Oświaty Polonijnej, la federazione che unisce i direttori ed gli insegnanti delle scuole polacche (pubbliche e non). Trovate tutti gli indirizzi delle scuole polacche in Italia su Naszswiat.net, il portale dei Polacchi in Italia. 

Danuta Wojtaszczyk
Naszswiat.net