in

Accordi UE – Paesi Balcani occidentali: facilitazioni rilascio visti brevi

Da quest’anno è più facile per i cittadini extraUe provenienti da alcuni Paesi dei Balcani Occidentali far ingresso in Italia per soggiorni brevi.
Sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea del 29 gennaio 2008 L.24 sono state pubblicate le informazioni relative all’entrata in vigore negli Stati membri di alcuni accordi relativi alla riammissione delle persone irregolari e alla semplificazione delle procedure di rilascio dei visti per soggiorni di breve durata (massimo 90 giorni).
Dal 1° gennaio 2008, infatti,  sono entrati in vigore tali accordi tra la Comunità europea e alcuni Stati – Albania, Ucraina, Repubblica Moldova, Serbia,  Bosnia-Erzegovina, Montenegro e Macedonia, con l’obiettivo di agevolare il rilascio dei visti di soggiorno di breve durata per l’UE, oltre che contenere l’immigrazione clandestina.
In cosa consistono tali agevolazioni?
I cittadini dei paesi dei Balcani occidentali, soprattutto quelli che viaggiano frequentemente, quali ad esempio uomini d’affari, giornalisti, autotrasportatori, partecipanti a programmi di scambi ufficiali o di attività scientifica, culturale e artistica nel momento in cui richiederanno il visto per soggiorni brevi in un paese dell’Unione europea usufruiranno di una procedura agevolata. Tra le categorie di persone “facilitate” rientra anche quella dei "parenti stretti" intesi come coniugi, figli, genitori (anche tutori), nonni e nipoti che vogliano recarsi in visita a cittadini provenienti dai Paesi balcanici firmatari degli accordi, regolarmente residenti nel territorio di uno Stato Membro.
Prima di tutto il tempo di rilascio del visto è previsto in 10 giorni, e non trenta, e in casi urgenti anche in  tre giorni. Il costo relativo alle spese di rilascio dei visti ammonta a 35 euro, e non 60 euro. Addirittura è prevista un’ esenzione al pagamento di tali diritti  per alcune categorie di richiedenti (es. parenti stretti). Così come per alcune categorie è previsto il rilascio, da parte delle rappresentanze diplomatiche e consolari, di  visti per più ingressi validi fino ad un anno, oppure  da un minimo di due ad un massimo di cinque anni, o addirittura validi fino a cinque anni (esempio per coniugi o figli minori a carico o minori di 21 anni o genitori).
Le agevolazioni per il rilascio dei visti  si applicano a tutto il territorio dell’UE, alla Norvegia e all’Islanda ma non alla Danimarca, al Regno Unito e all’Irlanda che non hanno sottoscritto l’accordo Schengen sulla libera circolazione delle persone.

Avv. Mascia Salvatore

Scarica la pagina della Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea

RIAMMISSIONE
Informazione relativa all’entrata in vigore dell’accordo tra la Comunità europea e la Repubblica moldova riguardante la riammissione delle persone che risiedono senza permesso di soggiorno

Informazione relativa all’entrata in vigore dell’accordo tra la Comunità europea e la Repubblica di Montenegro riguardante la riammissione delle persone che risiedono senza permesso di soggiorno 


Informazione relativa all’entrata in vigore dell’accordo tra la Comunità europea e la Repubblica di Serbia riguardante la riammissione delle persone che risiedono senza permesso di soggiorno 

Informazione relativa all’entrata in vigore dell’accordo tra la Comunità europea e l’ex Repubblica jugoslava di Macedonia riguardante la riammissione delle persone che risiedono senza permesso di soggiorno
Informazione relativa all’entrata in vigore dell’accordo tra la Comunità europea e la Bosnia-Erzegovina riguardante la riammissione delle persone che risiedono senza permesso di soggiorno 

Informazione relativa all’entrata in vigore dell’accordo tra la Comunità europea e l’Ucraina riguardante la riammissione delle persone

FACILITAZIONI RILASCIO VISTI
Informazione relativa all’entrata in vigore dell’accordo di facilitazione del rilascio dei visti tra la Comunità europea e la Repubblica di Albania

Informazione relativa all’entrata in vigore dell’accordo tra la Comunità europea e la Bosnia-Erzegovina di facilitazione del rilascio dei visti 

Informazione relativa all’entrata in vigore dell’accordo di facilitazione del rilascio dei visti tra la Comunità europea e la Repubblica del Montenegro 

Informazione relativa all’entrata in vigore dell’accordo di facilitazione del rilascio dei visti tra la Comunità europea e l’ex Repubblica iugoslava di Macedonia 

Informazione relativa all’entrata in vigore dell’accordo di facilitazione del rilascio dei visti tra la Comunità europea e la Repubblica di Serbia 

Informazione relativa all’entrata in vigore dell’accordo tra la Comunità europea e la Repubblica moldova di facilitazione del rilascio dei visti 

Informazione relativa all’entrata in vigore dell’accordo tra la Comunità europea e l’Ucraina di facilitazione del rilascio dei visti 

Condividi su:

IMMIGRAZIONE: NAVE MARINA SOCCORRE GOMMONE A SUD LAMPEDUSA

IMMIGRAZIONE:UNGHERIA;CANADA ABOLISCE VISTI, PARTE ESODO ROM