in

Sanatoria 2010: condannato in passato, non può avere il nulla osta

Con la sentenza n° 201600981, il Tar di Piemonte ha confermato il provvedimento di rigetto emesso dalla Prefettura di Torino in base al parere negativo della Questura. Nella fattispecie, il Tar ha confermato che la condanna che aveva avuto in passato l’interessato era motivo sufficiente per procedere al rigetto della domanda, senza il bisogno che la Questura facesse una nuova valutazione sulla pericolosità del soggetto.

 

SCARICA LA SENTENZA

Condividi su:

Cos’è e come si fa la legalizzazione di un documento straniero?

Razzismo. Boldrini: “È un virus, impediamo che si diffonda nella società”