in

IMMIGRAZIONE: DISORDINI IN CPA CAGLIARI, ARRESTATO ALGERINO

(ANSA) – CAGLIARI, 16 DIC – Ha aggredito un carabiniere con una sbarra di ferro, ferendolo alla mano, l’algerino arrestato stamattina a Cagliari in seguito all’ennesima rivolta scattata nel Centro di prima accoglienza di Elmas. Zaid Reda, di 33 anni, é stato tratto in arresto dalla Polizia di Stato con l’accusa di resistenza aggravata, lesioni a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato. La notte scorsa, verso le 2,30, una quarantina di immigrati clandestini, quasi tutti algerini, hanno danneggiato i locali del Cpa, mentre altri tentavano la fuga calandosi dalle finestre utilizzando lenzuola e coperte annodate. E’ scattato, contemporaneamente al tentativo di fuga, un fitto lancio di oggetti verso gli agenti e i carabinieri in servizio di vigilanza nel Centro che si trova a due passi dall’aeroporto. L’algerino arrestato è uno dei clandestini riusciti a saltare dalla finestra, ma è stato raggiunto prima di scavalcare la recinzione. L’uomo ha affrontato il personale addetto alla vigilanza con una sbarra, colpendo un militare alla mano destra, e poi con un pugno anche il poliziotto che stava cercando di immobilizzarlo. L’algerino è stato rinchiuso nel carcere cagliaritano di Buoncammino, mentre gli altri manifestanti, una quarantina circa, sono stati imbarcati su un volo charter con destinazione il Cpt di Catanzaro. (ANSA).

Condividi su:

IMMIGRAZIONE: FRATTINI; PROBLEMA UE,TUTTI PAGHINO COSTI

Ue: no a dati dei cittadini stranieri in registro anticrimine