in

Abruzzo. Il presidente Marsilio (Fratelli d’Italia): ‘Basta case popolari ai migranti, cambiamo regole’

Roma, 25 luglio 2019 – “Vogliamo rimettere mano alle modalità di assegnazioni delle case popolari perché negli ultimi anni abbiamo assistito ad una ingiustizia di fondo tra italiani che devono produrre documenti e informazioni e che devono sottostare a regole rigide e burocrazia ferrea e una platea di migranti, spesso clandestini, che primeggiano nelle graduatorie creando tensioni sociali negli strati più poveri della popolazione”.

Così il presidente della Giunta regionale, Marco Marsilio (FdI), presentando la proposta di legge sulle assegnazioni degli alloggi di edilizia residenziale pubblica.

Condividi su:

Lampedusa, guardia costiera salva 77 migranti

Camera: approvato il Decreto sicurezza bis. Ecco cosa prevede in dettaglio sull’immigrazione