in

Camera. Addio Bossi-Fini? Dalla prossima settimana si discute nuova legge sull’immigrazione. Ecco cosa cambierà

Roma, 13 novembre 2019 – La prossima settimana riprendera alla Camera l’esame della proposta di legge di iniziativa popolare ‘Ero straniero'”, che modifica la legge Bossi-Fini sull’immigrazione prevedendo la possibilità di permessi di soggiorno regolari per immigrati economici.

Lo ha annunciato il presidente della commissione Affari Costituzionali della Camera, Giuseppe Brescia (M5s).

Cosa prevede la proposta di legge “Ripartono la prossima settimana – ha spiegato Brescia – le audizioni sulla proposta di legge di iniziativa popolare ‘Ero straniero'”. Il testo era stato incardinato un anno fa con la sola illustrazione del testo da parte del relatore Riccardo Magi (+Europa). “Promuovere l’immigrazione regolare, in raccordo con i settori produttivi del Paese – ha detto Brescia – deve essere una risposta strutturale per contrastare illegalità e lavoro nero. Noi diciamo no alle sanatorie del passato e con queste audizioni apriamo in Parlamento il cantiere per un’immigrazione capace di produrre ricchezza per lo Stato e per le nostre imprese”.

“Sono tanti a sostenere – ha affermato – che il decreto flussi annuale non garantisce più i fabbisogni del mercato del lavoro. Lo dimostrano i dati: a inizio luglio erano più di 44mila le domande presentate per i lavoratori stagionali a fronte di 18mila ingressi autorizzati. Con un question time in commissione chiederò al Ministero dell’Interno un aggiornamento sul numero di domande presentate. La realtà parla sempre più forte della propaganda” – conclude Brescia.

Condividi su:

Lampedusa. Il sindaco: “Il governo rimuova le imbarcazioni dei migranti”

Corte Ue: al richiedente asilo non può essere tolto vitto e alloggio in caso di comportamento violento