in

Carta di soggiorno. Il reddito minimo per chiederla nel 2016 per sé e per i familiari

Le soglie di reddito per accedere all’ambito “permesso Ue per soggiornanti di lungo periodo” variano di anno in anno, in base all’importo dell’assegno sociale. Ecco tutti i nuovi valori

Roma – 18 febbraio 2016 –  Permesso di soggiorno da almeno cinque anni, alloggio e reddito adeguati sono i tre requisiti principali fissati dalla legge sull’immigrazione per avere il “permesso Ue per soggiornanti di lungo periodo”, la cosiddetta carta di soggiorno. Il permesso più ambito, perché a tempo indeterminato.

Quel reddito, secondo il Testo unico sull’immigrazione, deve essere “non inferiore all’importo annuo dell’assegno sociale” e aumenta proporzionalmente se di presenta domanda anche per i propri familiari, secondo le stesse regole previste per i ricongiungimenti. Per determinarlo si tiene conto anche del reddito annuo complessivo dei familiari conviventi con chi presenta la domanda.

Vediamo allora quali sono le soglie valide per il 2016. Quest’anno l’importo dell’assegno sociale è stato fissato a 5.824,91 euro, quindi 5.824,91 euro è il reddito minimo annuale che dovrà dimostrare chi chiede la carta di soggiorno per sé. Ecco invece come cambia l’importo se la richiesta riguarda anche altri familiari: 

Richiedente + 1 familiare: 8737,36 euro

Richiedente + 2 familiari: 11649,82 euro

Richiedente + 3 familiari: 14562,27 euro

Richiedente + 4 familiari: 17474,73 euro

Richiedente + 2 o più figli che hanno meno di 14 anni: 11649,82 euro

Richiedente +1 familiare + 2 o più figli che hanno meno di 14 anni:  14562,27 euro

Richiedente + 2 familiari + 2 o più figli che hanno meno di 14 anni: 17474,73 euro

Stranieriinitalia.it

 

Condividi su:

Profughi. L’Italia si prepara a nuovi arrivi, 50 mila posti in più per accogliere

La Commissione Ue contro l’Austria: “Niente tetti alle domande d’asilo”