in

Caso nave Gregoretti. Al via in Senato richiesta di autorizzazione a procedere per Salvini

Roma, 12 febbraio 2020 – Al via l’aula del Senato che esaminerà la richiesta di autorizzazione a procedere nei confronti di Matteo Salvini sul caso Gregoretti.

All’ex ministro dell’Interno il tribunale del ministri contesta l’ipotesi di sequestro di persona per i 131 migranti, rimasti per 4 giorni sulla nave militare prima dello sbarco ad Augusta il 31 luglio 2019. Il voto del Senato – palese e a maggioranza assoluta dei componenti del Senato – sarà definitivo e dovrebbe arrivare prima di pranzo.

L’esito finale sarà però ufficializzato in serata perché le urne resteranno aperte fino alle 19 circa per lasciare il tempo a tutti di esprimersi.

“Pronto per intervenire in Senato, a testa alta e con la coscienza pulita di chi ha difeso la sua terra e la sua gente. “Se un uomo non è disposto a lottare per le proprie idee, o le sue idee non valgono nulla, o non vale nulla lui'”. Lo scrive su twitter il leader della Lega Matteo Salvini, citando una frase del poeta Ezra Pound.

Condividi su:
Tweet 20
fb-share-icon20

Borrell (Ue): “In Libia 700mila migranti pronti a partire verso l’Europa se la situazione peggiora”

Caporalato in Veneto, migranti pagati 3 euro al giorno per 11 ore di lavoro