in

Cei: ‘La Chiesa ascolta il grido dei migranti’

Città del Vaticano, 17 gennaio 2019 – “Non si può ricondurre il problema della non sicurezza ai migranti, è sbagliato”: lo ha detto il segretario della Cei mons. Stefano Russo. Il consiglio episcopale permanente che si è svolto da lunedì a oggi ha evidenziato che “bisogna superare i luoghi comuni, le risposte frettolose e i richiami gridati”, ha detto il vescovo sottolineando che “la Chiesa ascolta il grido dei migranti”.

Condividi su:

Lavoro domestico, Fidaldo: aumentano stipendi colf e badanti, approvati nuovi minimi retributivi

Immigrazione. Fedriga: ‘Servono accordi bilaterali per filtro nei Balcani’