in

Coronavirus. Il ministro Speranza: “Nessuna sospensione dell’accordo di Schengen”

Roma, 11 febbraio 2020 – ”Come ha evidenziato il direttore dell’Ecdc all’Europarlamento lo scorso 4 febbraio, non ci sono allo stato elementi tali da giustificare una sospensione dell’accordo di Schengen” sulla libera circolazione”.

Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, in audizione al Comitato parlamentare di controllo sull’attuazione dell’accordo di Schengen in merito all’emergenza legata alla diffusione del coronavirus.

Il numero di infezioni confermate nell’epidemia di coronavirus in Cina ha raggiunto quota 42.638 a livello nazionale, con quasi 2.500 nuovi casi segnalati. Lo ha comunicato il governo cinese, che ha portato a 108 i nuovi decessi per il virus, 103 nella sola provincia di Hubei: la più colpita. La conta delle vittime a livello nazionale è di 1.016 morti.

Condividi su:
Tweet 20
fb-share-icon20

Sequestro di migranti. Ora Salvini ha paura: “Processo senza fondamento”

Borrell (Ue): “In Libia 700mila migranti pronti a partire verso l’Europa se la situazione peggiora”