in

Coronavirus. Viminale: prorogati i permessi di soggiorno al 15 giugno

Roma, 26 marzo 2020 – Permessi di soggiorno, cittadinanza, nulla osta al lavoro stagionale. Sono solo alcuni dei procedimenti di competenza per i quali viene prorogata la circolare emanata dal Dipartimento per le liberà civili e l’immigrazione del ministero dell’Interno.

E’ l’effetto della sospensione dei termini prevista dal decreto legge 17 marzo 2020, numero 18 (cosiddetto “Cura Italia”) in virtù della quale restano validi certificati, attestati, permessi, concessioni, autorizzazioni e atti abilitativi comunque denominati, in scadenza tra il 31 gennaio e il 15 aprile 2020.

“Ai fini di una uniforme interpretazione ed applicazione della norma – spiega il Viminale – la circolare individua, in particolare, i procedimenti di competenza degli Sportelli Unici per l’Immigrazione e in materia di cittadinanza. Analoghe indicazioni sono state impartite alle questure dal dipartimento di Pubblica sicurezza – direzione centrale dell’Immigrazione e della Polizia delle Frontiere – in merito al rilascio o rinnovo dei titoli di soggiorno.

In particolare è stato evidenziato che tutti i permessi di soggiorno in scadenza tra il 31 gennaio e il 15 aprile 2020 sono prorogati di validità fino al 15 giugno 2020, dando la possibilità ai titolari di poter effettuare la domanda di rinnovo dopo tale data”.

Nel dettaglio, la sospensione dei termini riguarda: Rilascio nulla osta al lavoro stagionale; Rilascio del nulla osta al lavoro per casi particolari (ricerca, blue card, trasferimenti infrasocietari); Conversione dei permessi di soggiorno da studio a lavoro subordinato e da lavoro stagionale a lavoro subordinato non stagionale; Rilascio nulla osta al ricongiungimento familiare; Permessi di soggiorno Ue per soggiornanti di lungo periodo; Cittadinanza per matrimonio e per residenza; Attestazione di apolidia; Erogazione dei benefici in favore delle vittime di terrorismo; Termini previsti relativi ai colloqui da effettuarsi presso i nuclei operativi per le tossicodipendenze; Recupero degli alimenti all’estero a favore dei figli dei genitori di nazionalità diversa; Trasmissione dei propri bilanci da parte degli enti vigilati ANVCG, ANPPIA, ANED; Personalità giuridica degli Enti ecclesiastici; Consiglio di amministrazione e del presidente delle Fabbricerie; Personalità giuridica Enti di culto; Approvazione governativa delle nomine dei ministri di culti diversi dal cattolico –

Sbarchi. Di Maio all’Ue: “In questo momento Italia non disponibile per dare i propri porti”

Coronavirus. La nuova autocertificazione da esibire ai controlli