in

Così è morto Anatoliy Korol, l’immigrato eroe VIDEO

Il muratore ucraino è stato ucciso mentre cercava di sventare una rapina. Ora i carabinieri hanno diffuso le immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza

 

 

Roma – 27 ottobre 2015 – Come muore un eroe

Anatoliy Korol, 38 anni, è stato ucciso  il 29 agosto scorso mentre tentava di sventare una rapina in un supermercato a Castello di Cisterna, vicino Napoli. Muratore immigrato di origine ucraina, per quel gesto è stato insignito della medaglia d’oro al valore civile. 

Ora i Carabinieri di Napoli hanno diffuso il video girato quel giorno dalle telecamere di sorveglianza. Si vede Korol che rientra nel supermercato appena si accorge della rapina, affronta a mani nude e trascina a terra uno dei due rapinatori armati, prima di essere freddato dai loro colpi (continua dopo il video) 

Entrambi i malviventi sono stati arrestati dai carabinieri il 5 settembre scorso. Stamattina sono invece finiti in manette due loro presunti complici. Secondo gli investigatori uno avrebbe fatto dei sopralluoghi per pianificare il colpo, l’altro avrebbe fornito armi e scooter utilizzato per la fuga. 

 

Condividi su:

La dolce sfida di Mario Peqini, diventare il più grande pasticciere d’Italia

Bonino: “Accogliere 1-2 milioni di migranti non è una catastrofe”