in

Diciotti. Salvini: ‘Sono orgoglioso di ciò che è stato fatto’

Roma, 18 febbraio 2019 – “Io dormo tranquillo perchè penso, e anzi sono convinto, di aver difeso il bene, la sicurezza e i confini del mio Paese”. E in ogni caso “ognuno voti secondo coscienza: non voglio influire o insegnare niente a nessuno”. Lo ha detto il vicepremier Matteo Salvini, ministro degli Interni e leader della Lega, rispondendo ai giornaliisti sul voto dei senatori in particoare M5s, sull’autorizzazione a procedere per il caso Diciotti.
“Sono orgoglioso delle azioni che abbiamo fatto, poi ognuno voti secondo coscienza. Rendo però noto – ha sottolineato ancora Salvini, parlando a Palau prima tappa del tour eletorale odierno in Sardegna in vista delle Regionali- che ad oggi i dati del ministero dell’Interno dicono che gli sbarchi sono fermi a quota 230 e le espulsioni sono ormai più di 800”. Ed in particolare “in Sardegna non è arrivata una sola persona via mare” E “questi sono numeri che non si vedevano da anni”.

Condividi su:

L’emergenza. 50 migranti stipati in pochi metri quadri a Brindisi

Reggio Calabria. Migranti, rogo in baraccopoli: una vittima