in

Il nuovo Governo impugna legge Friuli Venezia Giulia: norme migranti discriminatorie

Roma, 5 settembre 2019 – Il Consiglio dei Ministri, su proposta del ministro per gli Affari regionali e le autonomie Francesco Boccia, ha deliberato di impugnare una legge del Friuli Venezia Giulia.

Lo rende noto il comunicato del Cdm. Si tratta della legge n. 9 del 08/07/2019, “Disposizioni multisettoriali per esigenze urgenti del territorio regionale”, in quanto “numerose disposizioni sono risultate eccedere dalle competenze Statutarie della Regione”. Tra le motivazioni si legge che “talune disposizioni in materia di immigrazione appaiono discriminatorie”.

Condividi su:

Migranti. Sea Watch, Salvini indagato per diffamazione di Carola Rackete

Mimmo Lucano può tornare a casa: ‘Abbraccerò mio padre e gli immigrati’