in

Immigrati, Zaia: “Stanno africanizzando il Veneto”

"Il governo non deve mandare piu' anche un solo profugo"

Treviso, 17 luglio 2015 – "Questa e' l'ennesima scelta di incapaci inadeguati che sono a Roma e ci governano. Questa non e' un'emergenza, ci hanno dormito sopra per quattro anni, stiamo africanizzando il Veneto".

Lo ha dichiarato Luca Zaia, presidente della Regione Veneto, a margine della visita a Quinto di Treviso, dove vi sono stati momenti di tensione e protesta da parte di alcuni residenti contro l'arrivo di un centinaio di profughi che alloggeranno in alcuni appartamenti sfitti di un residence.

Dopo aver dichiarato di aver richiesto che l'Ulss faccia un'ispezione, il presidente della Regione ha affermato: "Penso che i sindaci siano messi nelle condizioni di produrre delle ordinanze se i dati andassero nella direzione della inagibilita' dei luoghi. Con i sovraffollamento io se fossi un sindaco farei un'ordinanza di sgombero. I sindaci – ha continuato Zaia -sono eletti dal popolo e i prefetti non mi risulta si siano mai candidati. Qui comandiamo noi. I veneti scelgono i loro amministratori e i loro sindaci".

"Il governo – ha concluso Zaia – non deve mandare piu' anche un solo profugo. Purtroppo questi fatti accadono anche in altre regioni d'Italia. Noi non condividiamo il discorso della violenza ma siamo qui e protesteremo fino alla fine".

Condividi su:

Germania, sondaggio: migranti e Isis le questioni più urgenti

È finito il Ramadan, musulmani in festa per Eid el Fitr