in

Imperia: migranti trattati come bestie nei centri d’accoglienza

Imperia, 18 lugli 2019 – “Tra i metodi per risparmiare c’era lo sfruttamento del lavoro e un trattamento inaccettabile delle condizioni fisiche e psichiche dei migranti. Il gip nella sua ordinanza scrive che venivano trattati come bestie”.

Lo ha detto il procuratore aggiunto Grazia Pradella illustrando l’operazione ‘Patroclo’ della Guardia di finanza che ha smantellato un’associazione a delinquere che gestiva due centri di accoglienza dei profughi.

“Abbiamo delle intercettazioni dove si disquisisce sul tipo di cibo da dare e viene deciso di dare polmone e frattaglie per ottimizzare i costi: un tipo di cibo che probabilmente le persone non danno neppure ai loro gatti – ha detto Pradella -. Chi provava a ribellarsi, di questo abbiamo la prova in un’intercettazione, è stato picchiato e umiliato”.

Condividi su:

Migranti. Sassoli: ‘Parlamento Ue discuta riforma trattato di Dublino’

Ecco perché Facebook deve chiudere le pagine di Salvini e della Lega