in

Lavoratori domestici, si pagano i contributi

È l’ultima rata del 2010. La tabella con tutti gli importi

Roma – 31 dicembre 2010 – Tra il primo e il dieci gennaio duemilaundici chi si fa aiutare da colf, badanti e babysitter deve versare i contributi previdenziali per ottobre, novembre e dicembre duemiladieci.

I datori di lavoro versano anche la quota dei lavoratori, ma possono poi trattenere l’importo corrispondente dalla retribuzione. I contributi variano in base alla paga e alle ore di lavoro settimanali, secondo la tabella che trovate qui sotto.

Insieme ai contributi previdenziali, i datori di lavoro devono cversare anche il contributo per la cassa di assistenza sanitaria integrativa (Cas.sa.col). L’importo è fisso: € 0,03 per ogni ora retribuita, dei quali € 0,02 a carico dei datori e € 0,01 a carico dei lavoratori.

Il versamento si può fare on line collegandosi al sito www.interno.it, nelle tabaccherie abilitate o negli uffici postali, utilizzando i bollettini postali dall’inps a tutti i datori di lavoro. Chi non li ha ricevuti può ritirarli di persona presso un ufficio inps o  chiederli telefonicamente al numero 803164.

 

Retribuzione oraria

Importo contributo orario

Effettiva

Convenzionale

Comprensivo quota CUAF (1)

Senza quota CUAF (1)

Fino a € 7,22

€ 6,40

€ 1,34 (0,32)

€ 1,34 (0,32)

Oltre € 7,22 fino a € 8,81

€ 7,22

€ 1,51 (0,36)

€ 1,51 (0,36)

Oltre € 8,81

€ 8.81

€ 1,85 (0,44)

€ 1,84 (0,44)

Orario di lavoro superiore a 24 ore settimanali

 

€ 0,98 (0,23)

€ 0.97 (0,23)

 

(1) Il contributo CUAF (Cassa Unica Assegni Familiari) non è dovuto solo nel caso di rapporto fra coniugi (ammesso soltanto se il datore di lavoro coniuge è titolare di indennità di accompagnamento)   e tra parenti o affini entro il terzo grado conviventi, ove riconosciuto ai sensi di legge (art. 1 del DPR 31 dicembre 1971, n. 1403).

 

 

 

 

 

 

Condividi su:

GUIDA AL DECRETO FLUSSI 2010

Flussi: il primo clic day il 31 gennaio