in

Libia. Bombardato centro migranti, 40 morti e 80 feriti

Roma, 3 luglio 2019 – Almeno 40 persone sono morte e 80 rimaste ferite in un raid aereo che ha colpito un centro di detenzione per migranti illegali a Tagiura, vicino Tripoli. 

In un comunicato, il governo appoggiato da Onu e Stati Uniti accusa del bombardamento il sedicente Esercito nazionale libico guidato dal generale Khalifa Haftar.

Condividi su:

Nessuna misura cautelare per Carola Rackete, Salvini furibondo

Chiude il Cara di Mineo, il più grande centro d’accoglienza europeo