in

L’Onu contro Salvini: ‘Ripristinare i soccorsi in mare dei migranti’

Roma, 29 luglio 2019 – Dopo il tragico naufragio davanti alle coste della Libia, l’Unhcr ribadisce in una nota “l’urgenza impellente del nostro ripetuto appello ai governi europei e ad altri governi di ripristinare il soccorso in mare e contribuire ad alleviare la sofferenza delle migliaia di rifugiati e migranti coinvolti nel conflitto in Libia”.

Nella nota l’alto commissariato Onu per i rifugiati ricorda che, nel 2019, 669 persone avevano già perso la vita nel Mediterraneo. A ciò si aggiungono le circa 150 vittime di ieri.

Sul tema interviene anche Amnesty international che sollecita i leader europei ad una “risposta coraggiosa”.

Condividi su:

Papa Francesco: ‘Basta tragedie di migranti in mare’

Sbarchi. Trentuno migranti giunti in Calabria con un veliero partito dalla Turchia