in

Malta. I 65 migranti della nave Alan Kurdi ricollocati in altri paesi Ue

Roma, 8 luglio 2019 – A seguito dei colloqui con la Commissione europea e il governo tedesco, il governo maltese ha annunciato che trasferirà i 65 migranti a bordo della Alan Kurdi dell’ong tedesca Sea Watch su una nave delle Forze armate maltesi che entrerà poi in porto.

In un comunicato riportato dai media maltesi, il governo ha precisato che “tutte le persone a bordo saranno subito ricollocate in altri Paesi dell’Unione europea. Nessuno dei migranti rimarrà a Malta”.

Condividi su:

Carola Rackete querela Salvini per diffamazione. La replica: ‘Viziata comunista tedesca’

Migranti. La ministra Trenta attacca Salvini: ‘Non ha voluto ascoltare e ora si lamenta’