in

Malta: ok allo sbarco dei 64 migranti della Alan Kurdi

Roma, 15 aprile 2019 – Malta ha annunciato un accordo per distribuire fra quattro Paesi europei i 64 migranti salvati al largo della Libia 10 giorni fa a bordo della nave Alan Kurdi della ong tedesca Sea-Eye. Malta ha precisato che i migranti sarano divisi fra Germania, Francia, Portogallo e Lussemburgo. I migranti saranno trasferiti a terra da imbarcazioni maltesi ma la Alan Kurdi non sarà autorizzata ad entrare nei suoi porti, hanno fatto sapere le autorità portuali della Valletta.

Sia Malta che la Libia non hanno autorizzato l’ingresso nei loro porti di navi umanitarie sostenendo che le loro attività al largo della Libia incoraggino i trafficanti di esseri umani.

Condividi su:

Regione Lazio. La Lega contro i fondi integrazione: ‘Schiaffo a italiani’

Conte: ‘Caos libico può spingere su molti barconi’