in

Operazione Mare Nostrum. Nelle ultime ore salvate oltre mille persone

Le operazoni di soccorso nello specchio di mare a sud di Lampedusa. Impiegati mezzi della Marina Militare e della Guardia Costiera

Roma – 10 dicembre 2013 – Arriva l'inverno, ma i barconi carichi di profughi continuano ad affrontare ii Mediterrano per raggiungere le coste dell'Italia.

Nelle ultime ore le navi della Marina Militare e della Guardia Costiera impegnate nell'operazione Mare Nostrum a sud di Lampedusa hanno salvato oltre 1000 persone. Nelle operazioni di soccorso sono state impiegate la nave Anfibia San Marco, la fregata Euro, il pattugliatore Foscari, due elicotteri EH 101 della Marina Militare e tre motovedette della classe 300 della Guardia Costiera.

Attualmente la nave San Marco con a bordo circa 550 migranti dirige verso il porto di Augusta. La fregata Euro ha ripreso le operazioni di pattugliamento. La nave Foscari, con a bordo gia' 229 persone, e' stata impegnata in una nuova operazione di salvataggio durante la notte, resa difficoltosa anche a causa delle difficili condizioni sanitarie di alcuni migranti. Ora e' in navigazione verso il porto di Augusta con a bordo 366 persone.

La Guardia Costiera e' intervenuta con tre motovedette recuperando 240 migranti gia' sbarcati nel porto di Augusta

Condividi su:

Rom. I governi dell’Ue si impegnano: “Più sforzi per l’inclusione”

Servizio Civile aperto agli stranieri. I Comuni: “Bene, l’Italia cambia”