in

Mattarella attacca la Danimarca: ‘Non nascondere la testa sotto la sabbia sulla questione migranti’

Copenaghen, 9 ottobre 2019 – “Nessuno può nascondere nell’Unione europea la testa sotto la sabbia di fronte al problema dei migranti, ognuno deve fare la sua parte”.

Lo ha detto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel corso dell’incontro a Copenaghen con il premier danese Mette Frederiksen. Una sorta di sollecitazione anche al paese nordico, da sempre contrario alla distribuzione dei migranti che arrivano nel Sud dell’Europa, soprattutto in Italia.

L’Europa, ha sottolineato, “non può fare finta che il problema non esista e quindi rimuoverlo”. Per Mattarella bisogna “far capire ai cittadini che il problema si risolve stroncando il traffico di esseri umani, organizzando i rimpatri e aiutando i paesi di origine da cui provengono i migranti”. Di fronte all’atteggiamento del premier danese che ha mostrato sì apprezzamento per quanto fa l’Italia per i migranti ma che ha ribadito la sua contrarietà alla distribuzione di queste persone (e quindi all’accoglimento) nei paesi Ue, Mattarella ha detto chiaramente: “È importante che ognuno contribuisca in maniera diversa”.

Condividi su:

L’arcivescovo di Agrigento: ‘La colpa dei migranti morti in mare è un pò di tutti noi’

Lo studio. I lavoratori stranieri determinanti per lo sviluppo del Pil, da loro quasi il 10% di quello italiano