in

Migranti. Area Schengen, aumenta il costo dei visti: 80 euro

Roma, 3 febbraio 2020 – Al via da domani le nuove regole per ottenere i visti di ingresso per l’area Schengen: costeranno 80 euro (20 euro in più rispetto al passato) e daranno margine di manovra all’Unione europea per gli accordi di riammissione con i Paesi di origine dei migranti. 

La revisione era già stata concordata dall’Eurocamera e dal Consiglio europeo nel giugno 2019. La revisione delle regole introduce un meccanismo che lega la politica dei visti alla cooperazione sulle riammissioni da parte dei Paesi terzi.

La Commissione condurrà uno screening regolare sulla cooperazione nelle riammissioni, e gli stessi Stati membri potranno notificare eventuali difficoltà incontrate. Di fronte a situazioni negative potranno essere varate politiche più restrittive, o viceversa più generose nei casi di buona cooperazione.

Le nuove regole non si applicheranno ai cittadini del Regno Unito: nel 2019 il regolamento era stato modificato per garantire ai britannici viaggi brevi senza necessità di visto, dopo la Brexit.

Condividi su:
Tweet 20
fb-share-icon20

Conte: “Soluzioni nazionalistiche sull’immigrazione non hanno nessuna possibilità di successo”

La nave Open Arms attracca a Pozzallo con 363 migranti