in

Migranti. La nave Eleonore forza il divieto di ingresso in Italia, ordinato il sequestro

Roma, 2 settembre 2019 – Ha forzato il divieto d’accesso in acque territoriali italiane, imposto dal governo italiano, e adesso è davanti al porto di Pozzallo la nave “Eleonore” della Ong tedesca Mission Lifeline con 104 migranti a bordo. La nave è in mare da 8 giorni.

Intanto la Guardia di Finanza ha notificato all’equipaggio il sequestro amministrativo cautelare dell’imbarcazione. Il sequestro consentirà ai migranti, una volta che la nave sarà giunta in porto, di sbarcare.

L’equipaggio ha deciso di forzare il divieto imposto dai ministri Salvini, Trenta e Toninelli, ieri sera mentre si trovava nelle acque maltesi e dopo aver dichiarato lo stato d’emergenza a bordo.

Condividi su:

Migranti. Sardegna, non si fermano gli sbarchi sulle coste del sud

Immigrazione. Zingaretti a Conte: ‘Prepariamoci per una nuova politica’