in

Migranti, no al Global Compact: la Camera approva la mozione di Fratelli d’Italia

Roma, 28 febbraio 2019 – La Camera ha approvato una mozione di Fratelli d’Italia in materia di contrasto dell’immigrazione clandestina e della mafia nigeriana. Il governo è impegnato “a non sottoscrivere il Global Compact” e “a non contribuire in alcun modo al finanziamento del relativo trust fund”, si legge in una parte della mozione. La maggioranza si è astenuta: questa parte di mozione, infatti, è stata votata da Forza Italia e Fdi mentre Pd e Leu hanno votato contro.

La parte del testo di Fratelli d’Italia che è stata approvata prevede, inoltre, l’impegno per il governo “ad adottare iniziative per garantire l’immediata creazione di hot spot nei Paesi del Nordafrica per l’esame di domande di asilo, e a porre il tema di quello che appare ai firmatari del presente atto un approccio neocoloniale francese nei confronti dell’Africa e del franco Cfa all’attenzione delle istituzioni europee”. Non passa, infine, la parte in cui si proponeva la creazione di un “blocco navale” davanti alle coste libiche.

Dissenso in M5s, 3 No alla mozione – I deputati M5s Giuseppe Brescia, Valentina Corneli e Doriana Sarli hanno votato No, in Aula alla Camera, alla parte della mozione di Fdi che impegna il governo “a non sottoscrivere il Global Compact”. E’ quanto emerge dai tabulati dell’Aula. I tre parlamentari si sono così dissociati dalla decisione del Movimento di astenersi, insieme alla Lega, e permettere alla mozione di essere approvata. Il dissenso del M5s è stato manifestato in Aula anche da altri deputati M5s come Gilda Sportiello che è andata via polemicamente.

Condividi su:

Napoli. Morbillo accoglie migranti-pizzaioli

Sport. Infantino (Fifa): ‘L’Italia può fare di più contro il razzismo’