in

Migranti. Rimpatri, in arrivo il “decreto Di Maio”

Roma, 4 ottobre 2019 – Una stretta sui rimpatri, allargando e certificando nuovamente la lista dei Paesi sicuri e accelerando le procedure sul territorio italiano. Dopo l’annuncio dei giorni scorsi arriva il decreto targato Luigi Di Maio sui migranti.

Oggi il ministro degli Esteri e capo politico M5S, assieme al ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, presenterà il provvedimento dal “suo” ministero, la Farnesina.

Sarà un decreto ministeriale, che non passerà quindi, dal via libera del Consiglio dei ministri.

Tra i leader della maggioranza Di Maio era stato tra i più prudenti sull’accordo di Malta sulla redistribuzione dei migranti. Il tema, sin dalla campagna elettorale del 2018, è tra i più “cari” al leader del Movimento che ora, senza più l’ingombrante ombra di Matteo Salvini, cerca di mettere la sua impronta sul dossier. E lo fa partendo dai rimpatri, nervo scoperto della gestione della questione migranti anche nel governo giallo-verde. Sul decreto ministeriale, a poche ore dalla sua presentazione, vige il più stretto riserbo, come speso accade per le misure “bandiera” del Movimento.

Condividi su:

Ius culturae, riparte la discussione alla Camera. Per il Pd e LeU è una priorità, il Movimento 5 Stelle annuncia la votazione su Rousseau

Letta: ‘Eliminare trattato di Dublino, accordo di Malta sulla giusta strada’