in

Nave Diciotti, Saviano: ‘In ostaggio 177 esseri umani’

Roma, 22 agosto 2018 – “Il governo tiene in ostaggio 177 esseri umani. La Diciotti, che da 5 giorni non può sbarcare chi è a bordo per ordine del ministero degli Interni, rappresenta un caso gravissimo e illegale di sequestro di persona plurimo ‘di Stato'”. Lo scrive sui social media Roberto Saviano.

La replica del ministro: “Fesserie”
La replica del ministro Salvini è affidata anch’essa ai social media. Con un tweet il vicepremier risponde: “Finisce l’estate e tornano le fesserie di Saviano! Vi era mancato? A me no”.

Diciotti, secondo giorno a Catania
Nessuno sbarco, ancora, da nave Diciotti, arrivata alle 23.30 circa di due giorni fa nel porto di Catania con 177 migranti soccorsi al largo di Lampedusa. I profughi, è la linea adottata, non potranno lasciare il pattugliatore della guardia costiera in attesa della ripartizione tra i paesi del’Unione europea dei migranti soccorsi. Anche questa mattina sul molo di Levante è presente solo personale della guardia costiera, della polizia di stato, della guardia di finanza e dei carabinieri, nessun volontario o appartenenti alla protezione civile per l’assistenza allo sbarco.

Garante detenuti: gran parte eritrei
Anche il garante nazionale in una lettera al ministero dell’Interno ha espresso “preoccupazione” per la situazione di stallo. La maggioranza dei migranti sarebbe, secondo quanto risulta al garante, di nazionalità eritrea e a bordo ci sarebbero oltre 20 minori non accompagnati. “Le persone a bordo della nave – ricorda – si trovano in una condizione di privazione della libertà di fatto: senza la possibilità di libero sbarco e senza che tale impossibilità di movimento sia supportata da alcun provvedimento che definisca giuridicamente il loro stato. Ciò potrebbe configurarsi come violazione dell’articolo 13 della costituzione e dell’articolo 5 della convenzione europea dei diritti dell’uomo (Cedu)”.

Condividi su:

PARAPIGLIA A APRILIA: Dalla morte del marocchino ‘targato’ ladro… agli spari al nero

Puglia. Caporalato: in 17 su furgone, due arresti