in

Nave Mare Jonio. Salvini querelato per diffamazione e calunnia aggravata

Roma, 30 aprile 2019 – L’armatore della Nave Mare Jonio Alessandro Metz, ha presentato questa mattina alla procura di Roma una querela per calunnia aggravata e diffamazione riguardo alla direttiva del ministro dell’Interno Matteo Salvini per fermare gli sbarchi.

“Calunnia aggravata perché siamo accusati del reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina (che comporta una pena di 10 anni) e diffamazione perché la direttiva è stata pubblicata sul sito del ministero dell’Interno”, ha detto l’armatore.

Condividi su:

Accolti 147 profughi dalla Libia, 68 minori

Lega. Regione Liguria, stop a soldi pubblici per chi ha ospitato migranti