in

Palermo, nuova aggressione razzista contro un immigrato Tamil

I responsabili sono stati arrestati dalla polizia mentre sono ancora sconosciuti quelli della nuova aggressione

Palermo, 29 ottobre 2011 –  Un’altra aggressione a sfondo razzista contro un immigrato Tamil e’ stata denunciata a Palermo dalla Cgil, che ne e’ venuta a conoscenza durante il presidio che si e’ svolto all’ospedale Civico dove la vittima, Benjamin Roreson, 27 anni, e’ ricoverata in rianimazione assieme a un suo connazionale picchiato nei giorni scorsi nel quartiere della Zisa.

I responsabili del primo pestaggio, tra i quali il figlio di un boss, sono stati arrestati dalla polizia mentre sono ancora sconosciuti quelli della nuova aggressione che si e’ verificata pure alla Zisa.

Il segretario Cgil di Palermo Maurizio Cala’ e il responsabile immigrati del sindacato Zaher Darwish condannano l’episodio: “Suoniamo allarme – affermano – per quello che appare un fenomeno in espansione, in cui atti di violenza e di razzismo dilagante rischiano di compromettere la convivenza civile che caratterizza le comunita’ che vivono nella nostra citta’.

Apprezziamo – aggiungono Cala’ e Darwish – l’impegno delle forze dell’ordine, che hanno gia’ arrestato alcuni degli autori delle aggressioni e riteniamo che i controlli vadano intensificati per assicurare alla giustizia tutti i responsabili. Chiediamo a tutte le amministrazioni pubbliche e alle forze dell’ordine interventi per ripristinare nell’ambito delle proprie competenze il clima di convivenza tipico e storico della citta’ di Palermo”.

Condividi su:

Lo studio: 3 richiedenti asilo su 4 soffrono di disturbi psichici

Sicilia: al via un progetto europeo contro la xenofobia