in

Papa: siamo famiglia senza confini, no a muri con migranti

Città del Vaticano, 25 maggio 2018 – In un’epoca in cui, di fronte all’emergenza migranti, si costruiscono muri che altro non fanno che “chiudere” i cuori, papa Francesco sottolinea, in una intervista all’Eco di Bergamo in occasione dell’arrivo in città delle spoglie del Papa bergamasco Giovanni XXIII, come la vera accoglienza debba essere “totalmente disinteressata” e ci sia oggi “tanto lavoro da fare” per “creare una nuova cultura, una nuova mentalità, educare le nuove generazioni a pensare, a pensarsi come una unica famiglia umana, una comunità senza confini”. Di fronte all’”imbarbarimento della società”, afferma il Papa a quanto riportato da Vatican News, l’esortazione è a guardare alle persone e alla verità, perché “è sempre l’uomo con la sua libera responsabilità che può fare delle parole, della comunicazione, il luogo della comprensione e dell’incontro oppure dell’opposizione e della guerra fratricida”.

Condividi su:

Tunisia, Guardia costiera blocca 128 migranti diretti in Europa

Sondaggi. Slovenia, partito anti-migranti in testa per le elezioni del 3 giugno